Condizioni per l’affido dei gatti

Al momento dell’adozione l’ODV AMICI PER I BAFFI richiede la firma di un “MODULO DI AFFIDO” sul quale verranno registrati tutti i dati dell’ Affidatario, ed un suo documento in corso di validita’.
Con questo modulo ci si impegna ESPRESSAMENTE al rispetto delle seguenti condizioni:

* trattare bene il gatto, vaccinarlo ogni anno, prestargli sempre e comunque tutte le cure necessarie;

* sterilizzare l’animale al momento della sua maturita’ sessuale, sia esso un maschio o una femmina. Di conseguenza il gatto preso in adozione da noi NON dovra’ MAI procreare. (Copia del certificato di sterilizzazione dovra’ esserci spedita a tempo debito);

* obbligo di microchippare il gatto;

* non abbandonare l’animale o cederlo a terzi, ma rivolgersi SEMPRE e comunque all’ODV AMICI PER I BAFFI;

* l’animale non dovra’ avere libero accesso al mondo esterno (giardini e cortili anche se recintati) prima di due/tre mesi dal suo arrivo a casa vostra e comunque NON PRIMA della sua sterilizzazione;

* non si consegnano i mici per nessun motivo senza adeguato trasportino.. quindi se ne possedete gia’ uno, portatelo con voi quando venite a scegliere un gatto;

* ricordate di presentarvi al momento dell’adozione sia con un documento in corso di validita’ sia con il codice fiscale.
Sarà richiesta un’offerta che è l’unico modo che ci consente di proteggere i nostri mici da malintenzionati desiderosi di facili guadagni con la vendita di animali alla vivisezione, oltre che ad un valido sostegno per la prosecuzione della nostra attivita’ di volontari che si autofinanziano.

adottare-gattoPRIMA DI ADOTTARE UN GATTO (ovvero “Adozione Responsabile”) 

Prima di scegliere il vostro gatto vi preghiamo di meditare seriamente sui seguenti punti fondamentali… state facendo una scelta che vi vincolera’ per almeno i prossimi dieci anni di vita, di conseguenza:

– Avete gia’ pensato a come sistemare / a chi affidare il vostro futuro amico a quattro zampe durante i week end fuori casa e/o durante le vacanze estive?

– Siete single? Siete una giovane coppia? Allora prima di decidere di vivere con un gatto informatevi sulla Toxoplasmosi. Troppe persone scelgono di vivere come un gatto e poi al momento di avere un figlio si fanno poi influenzare da famigliari e dicerie popolari!!

– Siete sicuri di non essere allergici al pelo del gatto? Sarebbe opportuno accertarsene prima di procedere all’adozione.. magari semplicemente concedendovi (voi e tutti i membri della famiglia) una lunga seduta di coccole a qualche micio in casa di amici e conoscenti.
CONSIGLI UTILI (ovvero consigli “base” per quando arriva il nuovo micio in casa e “dritte” importanti per problemi specifici) 

La nuova casa
Fate conoscere al nuovo inquilino una stanza per volta, questo a maggior ragione se il micio è di carattere timido o diffidente.
Comincerete dalla stanza dove metterete la sua sabbietta; quando poi, nei giorni successivi e dopo averlo coccolato un po’ lo vedrete più calmo e fiducioso, permettetegli di esplorare anche le altre stanze.
Per i primi giorni, se volete essere certi che non combini disastri in vostra assenza, chiudetelo, per le ore in cui non sarete a casa, in una stanza ove possa avere a disposizione lettiera, acqua e cibo (es. bagno, cucina etc. ). Quando tornerete a casa gli darete tutte le vostre coccole ma potrete anche educatelo con fermezza ai “divieti” .. !
Fate sempre il massimo dell’attenzione a balconi e finestre aperte…
i mici, nonostante non sappiano volare, spesso ci tentano con una testardaggine fuori dal comune!!!!
Ricordate inoltre che …”curiosity killed the cat”, come recita il famoso proverbio inglese… i gatti sono molto curiosi, sembrano fatti apposta per riuscire a ficcarsi nelle situazioni più pericolose e nei pertugi più impensabili!!!
Comportatevi dunque esattamente come fareste con un bimbo piccolo in casa: ricordate di tenere il coperchio del WC sempre chiuso, ricordate di riporre sempre gli oggetti taglienti etc.

Il mondo esterno
Se avete una casa con giardino ricordate che la libertà rappresenta sempre e comunque un pericolo per il micio:
– malattie mortali (FELV / FIV / FIP)
– fughe senza ritorno,
– incidenti.
L’approccio deve essere dunque estremamente graduale e prudente: noi consigliamo MAI PRIMA DI 3 MESI dal suo arrivo in casa vostra.

I co-inquilini
Se avete già altri animali in casa fate in modo che si conoscano sotto vostra sorveglianza.
Evitate di sgridare il “padrone di casa” per la comprensibile gelosia che dimostrerà.
In vostra assenza fate in modo che il nuovo arrivato sia segregato in una stanza per evitare inutili zuffe (questo fino a quando la convivenza non sarà “pacifica”).
Lasciate che stabiliscano da soli i rapporti di dominanza e che si ritaglino i loro spazi anche se ciò significa vederli soffiare e strepitare vicendevolmente per giorni e giorni.
… e poi… armatevi di tanta pazienza!!!

Alimentazione
Il micio deve avere acqua fresca ed una ciotolina di cibo secco – “croccantini” – sempre disponibili. L’importante è che per il cibo secco si pensi sempre a marche “valide” reperibili nei centri specializzati per animali e NON alle classiche marche da supermercato… consideratelo un investimento per il futuro : spenderete un po’ di più oggi per l’acquisto del cibo ma risparmierete in spese veterinarie domani!!!
Una piccola quantità di cibo umido – “scatoletta” – (marca a vostra scelta) potrà venire poi tranquillamente elargita mattina e sera.
In questo modo eviterete inutili sprechi di cibo umido, che se avanzato, seccherebbe in superficie e non risulterebbe più gradito al vostro ospite!
Fino almeno ai sei mesi di età si dovrebbe prediligere un’alimentazione appositamente formulata per sostentare la crescita dei cuccioli, generalmente indicata sulle confezioni sia di cibo secco che di cibo umido con la scritta “KITTEN” o “GATTINI”.
Per fattori igienici, NON nutrite mai i vostri animali con CARNE o INTERIORA o UOVA CRUDE. Evitate anche il LATTE che può provocare crisi di dissenteria se il micio non è abituato ad assumerlo.

La sabbietta
Noi consigliamo vivamente l’utilizzo di lettiere di tipo “chiuso”. Si trovano facilmente nei supermercati e nei negozi specializzati per animali. Sono degli “igloo” in plastica rigida dotati di una porticina basculante. La sabbietta, la pipi’ e la popo’ del micio rimarranno gelosamente custoditi all’interno evitando il fastidio di odori sgradevoli in casa.
Riempite la lettiera con sabbietta di tipo “AGGLOMERANTE”. Cio’ vi consentira’ una piu’ agevole pulizia giornaliera; asportando infatti sia le feci che la “palla” di pipi’ agglomerata alla sabbia, eliminerete direttamente la causa dei cattivi odori!!